News

Il porridge è in!

Il nuovo trend per la colazione si chiama Porridge! Si tratta della classica zuppa di fiocchi d’avena. Anche se questa postiglia marroncina non risulta particolarmente appetitosa a prima vista, sta conquistando le masse. Cosa si nasconde dietro questo successo?

hafer-porridge_b

Si può scegliere tra il porridge d’avena semplice o aricchito con frutta e noci

Ormai si legge e si sente parlare di porridge ovunque. Sembra quasi che si tratti di un piatto appena inventato, invece il porridge è la classica zuppa di fiocchi (o farina) d’avena bolliti in acqua o in molto latte. Ai tempi dei nostri nonni il porridge veniva messo in tavola per colazione, veniva usato come alimento per i malati o pappa per i bimbi. A seguito della diffusione di una gran varietà di cereali per la prima colazione e prodotti a base di muesli, è poi caduto nel dimenticatoio. Al giorno d’oggi tuttavia ha conosciuto un revival sotto le mentite spoglie inglesi.

Zuppa d’avena, pappa d’avena, porridge o overnight oats – cosa sono?

Chi fa una ricerca sull’avena e il porridge si imbatte inevitabilmente anche in definizioni come zuppa d’avena, pappa d’avena o overnight oats. La differenza è sottile. Zuppa e pappa d’avena sono spesso interscambiabili. Da alcune spiegazioni risulta tuttavia che la pappa d’avena sarebbe la cremina filtrata, residuo della cottura dei fiocchi d’avena. Overnight oats è invece un termine americano: „oats“ significa avena e „overnight“ si traduce con „per una notte“. La differenza tra questo e il porridge è quindi nella preparazione: i fiocchi d’avena non vengono cotti ma lasciati a mollo nel liquido per una notte intera nel frigorifero.

Tanta energia per tutto il giorno

Il porridge ha origine in Scozia. Negli strati poveri della popolazione veniva mangiato a pranzo o a cena in quanto alimento nutritivo che saziava a lungo. I fiocchi d’avena si mangiavano con il cucchiaio, inzuppati direttamente nel latte o nella panna senza cuocerli. Successivamente divenne il piatto nazionale in Gran Bretagna. L’irrinunciabile variante per la prima colazione viene cotta in questo caso in molto liquido, fino a diventare una crema densa. Alla fine si aggiungono zucchero, latte, panna o sciroppo.

Perché il porridge è così apprezzato?

La zuppa d’avena si prepara in pochi minuti e sazia a lungo. Visto che si può preparare in una gran varietà di modi, dal dolce al salato, si adatta a tutti i gusti. Risulta inoltre delicata per lo stomaco e facile da digerire. L’avena è ricca di proteine e fibre, stimola la digestione e mantiene bassa la glicemia. Per questo motivo il porridge è un cibo apprezzato da chiunque sia attento ad un’alimentazione equilibrata. È adatto per la colazione in particolare di sportivi e persone a dieta, poiché, saziando a lungo, evita il verificarsi di attacchi di fame.

Come preparare il proprio power breakfast

Prandete 50 g di fiocchi d’avena e cuoceteli in 200 ml di liquido. In alternativa potete cuocere il composto così ottenuto per tre minuti nel microonde. Lasciate riposare la zuppa due-tre minuti, finché il porridge non diventa bello cremoso. Se trovate il gusto del semplice porridge noioso, potete arricchirlo con bacche fresche, composta di mele, noci o semi. O ancora potete aromatizzarlo con spezie come cannella o zucchero vanigliato.

Buon divertimento con gli esperimenti in cucina!