Il Magenbrot e i suoi benefici

Il Magenbrot („pane per lo stomaco“) figura tra i grandi classici di ogni sagra o festa d’autunno. Il sapore è inconfondibile e anche la presentazione nelle bustine rosa è tipica di questo dolcetto autunnale. Ma cosa c’è dentro?

„pane per lo stomaco“

Il Magenbrot tradizionale con una glassa di zucchero scura ricorda per via della sua forma un mozzicone di pane e rallegra i grandi e piccoli visitatori di mercatini ogni anno. Molti stand acquistano il Magenbrot da un produttore, alcuni tuttavia offrono anche Magenbrot fatto in casa.

Ricetta originale e provenienza

Quale sia la ricetta originale non è chiaro. Su internet se ne trovano infinite varianti. La golosa specialità è nata nell’area del nord della Svizzera e della Germania del sud e si chiamava originariamente pan di spezie. Le prime ricette sono riportate nei libri di cucina già nel XIX secolo, anche se nell’insieme non hanno molto a che vedere con l’odierno Magenbrot. Secondo L’Associazione patrimonio culinario svizzero, le antiche ricette non prevedevano la dolce glassa ed erano descritte come impasto speziato di mandorle, zucchero e uova. Un’altra tesi dice che anticamente i fornai aggiungevano lo sciroppo di glucosio ai resti di pane stantio e lo impastavano con farina e spezie esotiche. Un Lebkuchen-Magenbrot viene citato per la prima volta in un testo settoriale nel 1946.

Quali sono gli ingredienti attuali?

Il Magenbrot odierno contiene abbondante zucchero e miele. Per il colore marrone scuro e per la glassa viene utilizzata la cioccolata. Il Magenbrot deve il suo nome alle spezie. Contiene infatti spezie dall’azione digestiva, che si trovano soprattutto nel periodo di Natale. Cannella, anice, chiodi di garofano e noce moscata macinati conferiscono al Magenbrot il suo caratteristico sapore. Pare che queste spezie abbiano i seguenti effetti:

  • La cannella stabilizza il tasso di zuccheri nel sangue e ha un effetto antibatterico
  • L’anice agevola la digestione e combatte i raffreddori
  • I chiodi di garofano hanno un effetto antibatterico e combattono la mancanza di energia
  • La noce moscata rafforza la digestione e il sistema nervoso

Anche se le spezie sono d’aiuto per la digestione, occorre far attenzione ad un consumo moderato. Infatti anche in questo caso un eccesso di spezie e zuccheri possono mettere a dura prova stomaco e digestione.

Farlo in casa e adattarlo al proprio gusto

Chi ama il sapore del Magenbrot ma vorrebbe risparmiarsi il caos di sagre e feste autunnali può scegliere una ricetta da internet e sperimentarsi con il proprio forno. Così facendo potrà anche decidere quanto debba essere dolce il suo Magenbrot e adattarlo ai propri gusti, per esempio aggiungendo della frutta candita.

Conosce un pan di spezie tradizionale o ne conserva una ricetta nel libro di ricette della nonna? Allora condivida la sua ricetta qui con noi!

SHARE....

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*